Skip Navigation Links.

Progetti: Unplugged


Unplugged è un programma di prevenzione scolastica basato sul modello dell’influenza sociale e delle life skills. È strutturato in una sequenza di dodici unità, in modo da poter essere svolto dall’insegnante in un anno scolastico

Affinché le attività di prevenzione abbiano un effetto sul comportamento degli adolescenti, è importante intervenire il più precocemente possibile, prima che i comportamenti a rischio si stabilizzino. Nel caso, ad esempio, delle sostanze psicoattive, l’età adolescenziale è quella in cui ha inizio l’uso sperimentale e in questo caso i programmi di prevenzione hanno due obiettivi: da un lato prevenire la sperimentazione in coloro che ancora non l’hanno intrapresa, dall’altro impedire che la sperimentazione già avviata possa diventare abitudine.

Unplugged è stato elaborato, sperimentato e valutato nell’ambito dello studio multicentrico EU-Dap, che ha coinvolto sette Paesi europei (Belgio, Germania, Spagna, Grecia, Italia, Austria, Svezia) ed è stato elaborato integrando le componenti ritenute efficaci dalla letteratura scientifica.

I programmi di prevenzione Unplugged sono adatti a studenti di età compresa tra i 12 ed i 14 anni poiché in questa fascia di età l’uso eventuale di sostanze è ancora nella fase sperimentale e gli insegnanti hanno rapporti sufficientemente stretti con le loro classi ed una visione più approfondita delle abilità ed attitudini dei ragazzi.
I programmi di prevenzione scolastica che si limitano a fornire solo informazioni sull’uso di sostanze hanno una capacità limitata di modificare i comportamenti d’uso degli adolescenti. Infatti, la semplice conoscenza dei rischi non è un fattore di protezione se non è accompagnata da attività di formazione e sviluppo delle life skills. Con tale espressione si indica l’insieme delle abilità utili per affrontare la vita, tra cui:
- l’abilità di apprezzare e rispettare gli altri;
- di creare relazioni positive con la famiglia e gli amici;
- di ascoltare e comunicare in modo efficace;
- di fidarsi degli altri e di assumersi le proprie responsabilità.
La letteratura specifica sull’argomento suggerisce che esiste un insieme di abilità che costituisce il nucleo fondamentale delle life skills e queste abilità sono alla base di molte iniziative per la promozione della salute di bambini ed adolescenti.

Si è anche osservato che gli adolescenti che ritengono che l’uso di sostanze sia normale e tollerato sono più propensi ad iniziare a loro volta ad utilizzarle rispetto ai coetanei che non condividono tale opinione: per questo motivo è importante che un programma contenga anche strumenti per correggere le convinzioni degli adolescenti sulla diffusione e l’accettazione dell’uso delle sostanze (educazione normativa).
I programmi che integrano la formazione di life skills con l’educazione normativa e l’acquisizione di conoscenze sulle sostanze, come lo stesso Unplugged, vengono definiti programmi di influenza sociale (Comprehensive Social Influence – CSI).

Per applicare con successo il programma, è previsto per gli insegnanti un corso di formazione di due giornate e mezzo. Nel corso sono presentati i concetti teorici alla base del programma e la struttura, le tecniche e gli strumenti utilizzati nelle singole unità. Gli insegnanti vengono formati con metodologie interattive volte all’acquisizione delle competenze necessarie per lavorare sulle life skills e sull’influenza sociale. L’interattività è una componente fondamentale di Unplugged e va intesa in un senso più ampio del samplice scambio di domande e di risposte: si tratta di stimolare gli alunni a discutere e lavorare insieme in modo positivo. Queste metodologie sono le stesse che gli insegnanti utilizzeranno in classe con gli studenti.






Piattaforma realizzata su tecnologia ckube